Cerca nel blog

mercoledì 18 dicembre 2013

I ragazzi della Roma violenta

Per tornare nel nostro territorio di principale competenza,eccoci qui a presentare un video di rara inutilita',si tratta della parte iniziale del film I ragazzi della Roma violenta del 1976 regia Renato Savino,il solito film denuncia sull'aumento della violenza nelle metropoli,con pistolotto finale a base di "potrebbe succedere anche a voi" "e voi che fate"..Fanno da sfondo ai titoli di testa queste presunte interviste da inchiesta verita' come si diceva allora,parte delle quali girate a piazza San Giovanni e piazza San Giovanni in Laterano.Ecco il filmato.
Di fronte alla Scala Santa con l'obiettivo rivolto verso via Matteo Boiardo
In un inquadratura è possibile vedere un banchetto per la raccolta di firme per una qualche protesta o manifestazione.

Questa sequenza del furto della motociletta,è presa dallo stesso film,non conosco il luogo dove è stata girata sicuramente non l'Appio Tuscolano,anche se nel film si parla spesso del Tuscolano,quindi potrebbe essere dalle parti di Cinecitta ma ho molti dubbi in proposito.Allora perche sta qui?Perche la moto in questione è un Suzuki 750 gt water cooled,(detta anche wasser bufalo)e girando per le vie della nostra zona di interesse fino a qualche anno fa'se ne vedevano alcuni esemplari in semidecomposizione buttati qua e la,dato che ne ho le foto le utilizzo per rimpolpare il post,per la gioia dei pochi appassionati necrofili di motoveicoli.
Questa stava dalle parti vi Villa Lais una decina di anni fa'
Quest'altra nei pressi di via Tommaso da Celano
La foto ritrae il mezzo nuovo nel 1976 con un fotogramma del film,e una moto uguale (il cupolino è una aggiunta anni 80)in totale sfacelo
Qui vediamo che le due moto hanno qualcosa in comune;la mancanza della targa nel fotogramma probabilmente perche il Suzuki era stato prestato alla produzione del film per farne pubblicita,all'epoca malgrado quel che si puo'pensare oggi si usavano metodi piu'ruspanti per pubblicizzare le cose,nella foto piu recente del 2010 ,mi pare,l'assenza della targa è dovuto all'abbandono dei poveri resti della moto in mezzo alla strada.
Un altra curiosita in questo dittico notiamo nel fotogramma dal film la moto lucente e nuova e dietro una fiat 500 malmessa,nella foto recente  ad essere malmessa è la moto mentre la Fiat 500,peraltro dello stesso colore,è come nuova.
E per finire un trittico delle meraviglie le Suzuki delle precedenti foto ed un altra fotografata sempre in zona Appio Tuscolano nei primi anni 2000






3 commenti:

carlo ha detto...

il chiosco sembra allestito sui giardini antistanti la basilica di san giovanni in laterano. giusto?

appio-tuscolano ha detto...

Si,mi pare di ricordare che quello fosse un posto spesso usato per la raccolta di firme,o per promuovere iniziative di natura politica o sociale,nel caso in questione fermando il filmato si legge nel cartello un riferimento ad andicappati,scritto cosi senza h iniziale e disabili.Non credo che si trattasse di finzione scenica,quello era un punto informativo realmente posizionato li,e casualmente ripreso per il film.
Ciao

Anonimo ha detto...

Ciao. Complimenti per il bellissimo lavoro che hai fatto.
Mi permetto di aggiungere che non è un caso vedere moto d'epoca, specialmente anni '70 e '80, parcheggiate nei pressi di Villa Lais, poichè nelle immediate vicinanze c'è un meccanico abbastanza conosciuto nell'ambiente, uno dei pochi capace ancora di saper mettere le mani sui carburatori multicorpo.
La mia CB500 four è stata in cura da lui varie volte e avresti potuto fotografarla poichè spesso la parcheggiava lì fuori ;)