Cerca nel blog

martedì 7 agosto 2012

Caffarella e via Macedonia

  1. Verso l'inizio del mese di luglio girovagando per la caffarella mi imbattei in vari cantieri aperti nel parco.Dato che le indicazioni erano carenti iniziai a chiedere ai passanti,seppi cosi che fra le opere in corso di realizzazione l'unica certa era la costruzione di un ponte per sostituire,o affiancare,il vecchio ponticello in legno che si incontra scendendo dall'ingresso di via Macedonia.Discutendo con una persona che in quei paraggi vive da parecchio ho avuto modo di apprendere varie storie e vicende occorse nel tempo in quelle zone,ad esempio della voragine che si apri in via Macedonia nel luogo ove ora sono presenti dei box,ed anzi proprio nell'occasione della realizzazione di tali box,e della quale ho trovato traccia nell'archivio dell'Unita'dal quale riporto i seguenti articoli.





Cio'che in essi non viene menzionato è il racconto fattomi da questa persona di come velocemente sparirono dentro buste di plastica, busti e suppellettili varie di epoca romana ,non tanto per scopo di lucro quanto per evitare l'intervento della sopraintendenza.Non fui presente durante questo evento,ne i miei stanchi occhi videro cio'che riporto,ma molti particolari dei quali ho trovato riscontro nei suddetti articoli mi portano a considerare reali tali racconti.Cio'che ricordo di aver visto ,ma molti anni prima "al prato",(fine anni 70)è l'aggirarsi furtivo di persone dotate di metal detector che vagavano per le zone meno frequentate,ed allora, meno frequentabili del parco.Un altra cosa di cui non sapevo nulla o ho perso la memoria ,è il progetto poi sfumato di costruire un tratto di strada nel parco che congiungesse via Macedonia con via Cilicia,e a questo si fa cenno nell'articolo presente nel precedente post(quello relativo all'alberone)sembra che i piloni di mattoni e cemento che ogni tanto si trovano nel parco siano i resti di questo infausto progetto poi abortito.Su quest ultimo punto ho qualche dubbio,se qualcuno ne sapesse di piu' gradirei approfondire.


Questo breve estratto dal documentario  "A futura memoria"di Barnabò Micheli  dedicato a Pasolini,mostra il luogo ove fu'girata gran parte dell'episodio del film Rogopag diretto da Pasolini all interno della caffarella, nella parte che all'epoca della mia giovinezza, veniva chiamata "zona delle buche"chi parla è Mario Cipriani lo Stracci/Cristo del film.

lunedì 6 agosto 2012

Intervista con la quercia dell' Alberone


Dall'Unita'del 14 settembre 1986 un articolo relativo alla sostituzione del vecchio Alberone con il nuovo Alberone,una quercia proveniente dall'Umbria a seguire un intervista alla Quercia stessa


...