Cerca nel blog

domenica 27 aprile 2014

Campagna romana all'inizio del 1900

Alcune immagini della campagna romana all'inizio del 1900.Una parte di campagna si è salvata dalla cementificazione rientrando nei confini del parco dell'Appia Antica,in particolare qui trattiamo la zona dell'attuale Caffarella,del parco delle Tombe di via Latina e del parco Del Fiscale.Ovviamente volgendo lo sguardo verso i castelli si notera' qualche lieve cambiamento.

Le immagini di questo post sono immagini stereoscopiche,quindi si hanno due fotografie che differiscono per minimi particolari le une dalle altre.

Questa prima fotografia è scattata dall'interno dell'attuale parco della Caffarella,ben visibili il Tempio del Dio Redicolo e sullo sfondo il casale del cavallo bianco che non suda mai...Si notano qua e la  costruzioni oggi non piu' presenti.

La foto è  del 1910

Qui di seguito il Tempio del Dio Redicolo o meglio sepolcro di Annia Regilla
La didascalia riporta Ninfeo di Egeria,ma qui il ninfeo non si vede,in compenso al di sopra della costruzione si vede il bosco sacro.
La prossima è stata scattata forse da sopra  la chiesa di Sant Urbano,si vede parte del bosco sacro,la torre Valca e le tombe della via Latina

Appunto ecco le tombe della via Latina
Sullo sfondo Tor Fiscale
Due vedute dell'attuale parco di Tor Fiscale

 Una veduta verso i castelli dove non si capisce niente,troppo scura.Qualche casale qua e la un po d'alberi...

Oggi dal parco,entrata via Centuripe.Uomo in movimento.
Jesce sole
Marino,riconoscibile la chiesa di San Barnaba

lunedì 14 aprile 2014

Apposizione targa commemorativa del pittore Rinaldo Caressa

Il giorno 22 aprile 2014  in occasione del 5 anniversario della scomparsa del pittore Rinaldo Caressa, in via Giuseppe Mantellini 18, alle ore 15,30 sara'apposta la targa commemorativa a lui dedicata, li dove visse ed opero'.A collocarla saranno i membri dell'associazione Art studio 3 e dell'Albo italiano pittori di cui Rinaldo Caressa faceva parte..
Qui di seguito tre immagini del Caressa mentre dipinge nel parco della Caffarella,parco che fu'negli anni piu'volte soggetto dei suoi dipinti
Alcune sue opere
Via Mondovi anno 1975

Cliccare qui per avere accesso al sito di Rinaldo Caressa

Alcune immagini della cerimonia ,presenti i pittori Finocchioli,Bazzu,Riommi,, Parziale,i familiari di Rinaldo Caressa,il critico e studioso dei XXV della campagna romana Renato Mammucari.

giovedì 3 aprile 2014

Lucio Battisti l'Appiotuscolano il Prenestino etc

Dopo un post impegnativo come il precedente,qualcosa di piu'leggero.Parleremo di Lucio Battisti e della stazione Tuscolana.Come alcuni in zona sanno, il padre di Lucio Battisti,Alfiero Battisti lavorava alla stazione Tuscolana o meglio al dazio presso la stazione Tuscolana e sembra che spesso il figlio lo andasse a trovare sul posto di lavoro,La famiglia Battisti si trasferi a Roma da Poggio Bustone nel 1950 ed andarono ad abitare in via Sondrio 21,subito dopo il ponte Casilino,quartiere Prenestino (per chi volesse approfondire la conoscenza del quartiere Prenestino rimando al gruppo" il prenestino com'era e com'è"cliccando qui ),quindi a due passi dalla stazione Tuscolana. Lucio Battisti frequento' l'istituto Galileo Galilei di via Conte Verde,e credo gia' allora, fine anni 50, esistesse la linea autobus numero 3 che faceva capolinea proprio alla stazione tuscolana e che fermava proprio davanti  l'istituto stesso,in via Conte Verde proseguendo su via Santa Croce in Gerusalemme,via Nola via La spezia Piazza Lodi (quindi a pochi metri da via Sondrio) e poi giu'fino a via Enna piazza Ragusa e la stazione,almeno questo è il percorso che io ricordo dalla fine degli anni 70 fino a quando il capolinea fu'spostato a Termini sul finire degli anni 80,mentre l'altro capolinea,al villagio Olimpico rimase uguale.Della presenza di tale linea e percorso gia'negli anni 50 chiedo conferma a qualche esperto di autobus e tram,magari a Tramvincyus che so' essere lettore del blog.
Via Sondrio 21
Un giovine Lucio Battisti in un officina del Galilei
Il capolinea del 3 in piazza della stazione Tuscolana anni 70 Foto di Mario Kaiblinger
Il 3 alla fermata di piazza Ragusa fine anni 80 primi 90.




Qui di seguito il link alla prima parte di una lunga videointervista ad Alfiero Battisti padre di Lucio nella quale fa'riferimento al suo lavoro al Dazio senza specificare il luogo dove lavorava, ma poco piu' avanti (al minuto 3 e 55 circa) racconta l'episodio di quando ruppe in testa al figlio la chitarra ,chitarra che poi gli ricompro' e specifica che andarono insieme a Piazza Re di Roma da un "canadese"che aveva un negozio di strumenti musicali ,chissa'se qualcuno ne ha memoria.
Per vedere l'intervista ad Alfiero BAttisti clicca qui

Dato che si è parlato della stazione Tuscolana ne approfitto per postare qui delle riprese fatte tra gli anni 70 ed 80, da un appassionato di treni che ha girato tutte gli scali di Roma, riprendendo i treni in transito negli stessi.Ho estrapolato ,ovviamente, solo la parte relativa alla stazione coprotagonista di questo post.
Per chi volesse vedere tutte le immagini di tutta la linea ferroviaria di Roma puo'cliccare qui e seguire  le varie parti del filmato.